Ti trovi qui
Home > Italia > Finito il Giubileo: Papa Francesco chiude la Porta Santa

Finito il Giubileo: Papa Francesco chiude la Porta Santa

ROMA

Chiusi, dopo un anno di celebrazioni, i battenti dell’ultima Porta Santa: Papa Francesco ha concluso così stamattina in Piazza San Pietro, davanti a centomila fedeli, il Giubileo Straordinario della Misericordia, aperto ufficialmente l’8 dicembre scorso.

È stato lo stesso Pontefice ad accostare nella basilica i battenti della Porta Santa che rimarrà chiusa sino al 2025, data del prossimo Giubileo ordinario.

“Il Giubileo della Misericordia – ha scritto Bergoglio su Twitter – continui a portare frutti nei cuori e nelle opere dei credenti”. E alla fine della messa ha firmato la sua lettera apostolica ‘Misericordia et misera’, indirizzata a tutta la Chiesa “per continuare a vivere la misericordia con la stessa intensità sperimentata durante l’intero Giubileo straordinario”.

«Tanti pellegrini – ha voluto sottolineare il Papa durante la celebrazione della messa –  hanno varcato le Porte sante e fuori del fragore delle cronache hanno gustato la grande bontà del Signore. Ringraziamo per questo e ricordiamoci che siamo stati investiti di misericordia per rivestirci di sentimenti di misericordia, per diventare noi pure strumenti di misericordia. E proseguiamo questo nostro cammino, insieme. Tutti insieme, lasciamo aperta sempre la porta del perdono». 

 Attraverso la Porta Santa, dal giorno della sua apertura, sono passati 22 milioni di persone. Non si tratta di un numero record, ma per monsignor Rino Fisichella, ‘regista’ dell’Anno Santo, non si deve assolutamente parlare di flop. L’arrivo dei pellegrini a Roma, infatti, è stato costante. Ciò che ha condizionato un flusso maggiore, invece, sono stati il timore di attacchi terroristici, così come la possibilità di avere il Giubileo nella cattedrale della propria città, nei propri borghi, nelle carceri come negli ospedali.

Articoli Consigliati

Top