Ti trovi qui
Home > Apertura > Ragusa: violenza psicologica e furto aggravato, arrestato

Ragusa: violenza psicologica e furto aggravato, arrestato

RAGUSA

Una sorta di habitue della circonvenzione di donne ed in questo caso di una donna anziana, 81enne, senza famiglia ed ipovedente: la vittima ideale per sbarcare illecitamente il lunario. Dopo circa 6 mesi di indagini per Domenico Scotton, 61enne ragusano, sono scattate le manette ai polsi. Stamani, infatti, i carabinieri di Ragusa gli hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per circonvenzione di incapace e furto aggravato. Tutto è partito dalla segnalazione di una vicina di casa della signora che, nel mese di marzo, ha attivato i servizi sociali del Comune di Ragusa denunciando lo stato di indigenza e scarsa pulizia della casa in cui viveva la signora.

La signora viveva in un estremo stato di degrado fisico ed economico, nonostante riscuotesse una pensione di 1000 euro al mese. Tutto veniva preso dallo Scotton, suo vicino di casa, che fingeva di prendersi cura di lei e che l’aveva completamente soggiogata dal punto di vista psicologico. Ad incastrarlo, le immagini delle telecamere fatte installare dalla Procura. In una occasione l’uomo non aveva esitato a picchiare la donna perché a suo dire i soldi che gli aveva dato era insufficiente. Al momento della notifica dell’ordinanza i militari hanno scoperto anche che l’uomo si era fatto intestare la successione del loculo cimiteriale.

 

Articoli Consigliati

Top