Ti trovi qui
Home > Apertura > Licata, bomba d’acqua. 160 millimetri di pioggia in 3 ore – FOTOGALLERY

Licata, bomba d’acqua. 160 millimetri di pioggia in 3 ore – FOTOGALLERY

AGRIGENTO

Licata. La copiosa pioggia abbattutasi questa mattina sul popoloso centro dell’agrigentino sembra stia concedendo una leggera tregua. Si cerca, dunque, di approfittare di questo momento per operare sul territorio, mettere in sicurezza le zone più colpite e quantificare i danni. Riaperta al transito, grazie ad un tempestivo lavoro degli operatori Anas,  anche la strada state 115, colpita da una vera e propria esondazione a causa di un canale nelle adiacenze. Il sindaco Angelo Cambiano, attraverso la sua pagina Facebook, annuncia l’istituzione di un numero verde per la segnalazione di emergenze o persone in difficoltà. Il primo cittadino, infine, consiglia i propri compaesani  di rimanere in casa e non uscire nelle prossime ore a causa di possibili peggioramenti delle condizioni climatiche. Anche il responsabile della Protezione Civile di Licata, Giuseppe Ferraro, avute conferme dagli organi regionali e provinciali competenti, invita i licatesi a non parcheggiare le auto nelle zone in cui potrebbero essere di intralcio a mezzi di soccorso ed evitare di uscire da casa a partire dalle 16:00.

E’ ancora presto per avere reale contezza di quanti e quali siano con precisione i danni causati dal maltempo. Il possibile peggioramento delle condizioni climatiche sta ritardando sia le operazioni di soccorso e messa in sicurezza sia la conta dei danni. Secondo un primo monitoraggio effettuato nel primo pomeriggio le principali criticità sono da registrare nel centro, tra Corso Vittorio e piazza Gondor, con numerosi esercizi commerciali danneggiati: tavolini ribaltati, sedie scaraventate, insegne divelte. Anche in strade come via Salso o zona Fondachello la situazione non appare delle migliori: strade completamente allagate, impossibilità di transito. Diversi danni sono stati segnalati anche nella zona della plaia, la  parte più vicina alla costa della città, dove pare sia stata fatta sgomberare una famiglia che era rimasta intrappolata nella propria abitazione. Una voragine, infine, si è aperta in via Mogadiscio. Il numero dei danni è destinato comunque a salire. Sono, infatti, tantissime le autovetture in sosta danneggiate e altrettanti disagi si verificano nelle abitazioni piano terra, negli androni condominiali e nei garage dove l’acqua è arrivata fin a 40cm di altezza. Ulteriori zone rosse sono la via Nazario Sauro e piazza Linares.

«Adesso è l’ora della conta dei danni per una città che è già provata da una forte crisi economica e che il 10 ottobre del 2015 subì anche la devastazione di una tromba d’aria che ha messo in ginocchio 120 aziende – dichiara il sindaco Cambiano -. Adesso un altro evento calamitoso: sono caduti 160 millimetri di pioggia in tre ore. Un evento eccezionale se si considera che tutto l’anno cadono 400 millimetri di pioggia. Ed adesso in tre ore è caduta l’acqua di metà anno. Purtroppo – continua – Licata sconta un deficit infrastrutturale in termini di canali di scolo e questo è purtroppo il risultato».

L’allerta meteo dovrebbe durare fino al pomeriggio di domani.

Articoli Consigliati

Top