Ti trovi qui
Home > Cronaca > “Zanna” arrestato. Chiuso nel messinese, il cerchio dell’operazione dell’ala mazzarota della famiglia mafiosa locale

“Zanna” arrestato. Chiuso nel messinese, il cerchio dell’operazione dell’ala mazzarota della famiglia mafiosa locale

MESSINA

I Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina, hanno chiuso il cerchio sull’operazione che ha portato all’arresto nei giorni scorsi di un esponente di spicco dell’“ala mazzarrota” della famiglia mafiosa locale, Zanmir Dajcaj detto il “Zanna”.

Le manette, infatti, sono scattate per tre uomini ritenuti vicini Dajcaj, i pregiudicati Giuseppe Trifirò, 20 anni e figlio del “Zanna”, Tindaro Campanino, 26 anni, e Bortolo Costantino, 31 anni.

arresti-barcellona-conf-stampa-3-uLTIMATV

I solidali del boss di origini albanesi sono stati sorpresi mentre cercavano di nascondere un fucile e diverse munizioni proprio all’interno della proprietà di Dajcaj, in contrada Case Bruciate, a Terme Vigliatore.

APPROFONDIMENTO NEL TG DELLE 14,00

 

Articoli Consigliati

Top