Ti trovi qui
Home > Cronaca > Palermo: studenti in piazza per il diritto allo studio e contro le riforme

Palermo: studenti in piazza per il diritto allo studio e contro le riforme

PALERMO

Protesta degli studenti a Palermo e nelle principali città d’Italia, contro la riforma della scuola varata dal Governo Renzi.
Da Piazza Politeama e da Piazza Verdi, sono partiti questa mattina due cortei, formati da studenti appartenenti a diversi istituti cittadini, con uno slogan univoco: #CambioDiProspettiva.
La legge del bilancio 2017 ha previsto un aumento di 50 milioni di euro per il Fondo Integrativo Statale per le borse di studio, ma per i promotori della manifestazione, il coordinamento Studenti Medi, non è sufficiente e, soprattutto, non è lungimirante. Il diritto allo studio scolastico – si legge nella nota degli studenti – non è assolutamente preso in considerazione e per gli studenti provenienti dalle fasce di reddito basse, non è facile concludere gli studi superiori. Il tutto in un contesto formativo completamente privo di servizi e di tutele, con strutture inadeguate e fatiscenti. In questo senso – spiega il coordinamento – le misure del governo in materia di Edilizia scolastica sono assolutamente insufficienti.

Scendere in piazza nella giornata di oggi è anche un modo per commemorare le vittime di un eccidio perpetrato dai Nazisti il 17 Novembre del 1939 a Praga, quando le truppe di Hitler entrarono in un’università della capitale ex Cecoslovacchia, in seguito a proteste pacifiche contro l’occupazione tedesca, e uccisero 9 giovani universitari. Quel giorno furono deportati più di 1200 studenti nei campi di concentramento. Due anni dopo, in memoria di quei giovani, fu istituita la “Giornata Internazionale dello Studente”

Articoli Consigliati

Top