Ti trovi qui
Home > Apertura > L’operazione “contrabbando gasolio” fruttava 4,5 mln di €. Tra gli arresti anche Pavone – VIDEO

L’operazione “contrabbando gasolio” fruttava 4,5 mln di €. Tra gli arresti anche Pavone – VIDEO

CATANIA

In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare richiesta da questa Procura e emessa dal G.I.P. del Tribunale etneo i finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno eseguito 12 arresti domiciliari e 7 provvedimenti di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Gli indagati destinatari della misura degli arresti domiciliari, a vario titolo, rispondono di associazione a delinquere a carattere trasnazionale finalizzata al contrabbando di prodotti petroliferi (gasolio per autotrazione) immessi nel mercato nazionale in evasione d’imposta (Accise e IVA).
Il giudice, atteso anche il carattere internazionale dei crimini scoperti, ha disposto anche il sequestro preventivo di somme di denaro nella disponibilità degli indagati, per un totale di circa 4, 5 milioni di euro.
Il prodotto petrolifero “contrabbandato” proveniva da raffinerie dislocate in Germania, Polonia e Austria ed era trasportato da autoarticolati di proprietà di società rumene e bulgare. Nel dettaglio, nell’indagine del Nucleo di Polizia Tributaria di Catania diretta da questo Ufficio, sono stati individuati tre sodalizi criminali tra loro collegati che si occupavano di tutte le fasi della filiera: dall’approviggionamento, allo stoccaggio e alla ditribuzione del gasolio ceduto nella provincia etnea ad autotrasportatori e privati a prezzi nettamente inferiori a quelli ufficiali (in media 30/40 centesimi di euro al litro in meno).
APPROFONDIMENTO NEL TG DI ULTIMATV DELLE 14, servizio di Santi Liggieri

Articoli Consigliati

Top