Ti trovi qui
Home > Cronaca > Referendum costituzionale: gli incontri per il No e per il Sì

Referendum costituzionale: gli incontri per il No e per il Sì

CATANIA

A poche settimane dal Referendum costituzionale del 4 dicembre prossimo, quando gli italiani saranno chiamati ad esprimersi sulla riforma costituzionale, si intensificano sempre di più gli appuntamenti a sostegno del No e del Sì. Questa mattina la riunione dell’Assemblea provinciale di Sicilia Futura, schierata per il Sì. La classe dirigente si è confrontata sull’argomento anche con i tanti ospiti intervenuti. A fare gli onori di casa l’ad Sac, Nico Torrisi accanto al deputato regionale, Nicola D’Agostino e al leader del movimento, Salvatore Cardinale.
«Votando sì, gli italiani sceglieranno il cambiamento – ha spiegato Cardinale – e la nostra classe politica vota per un Paese moderno, per un Parlamento dinamico che possa fare leggi in tempo reale per far fronte alle sfide della globalizzazione».

“La riforma cambia l’Italia”. Ci crede Sicilia Futura perché basta un Sì per ndare avanti e voltrae pagina verso il nuovo.
«Gli italiani dovrebbero votare sì se vogliono che questo paese si ammoderni – ha dichiarato il deputato regionale, Nicola D’Agostino – che abbia una marcia in più e sia allineata agli standard delle altre nazioni civilizzate. Abbiamo un sistema vecchio, frutto di un compromesso istituzionale del dopoguerra e dichiarato ormai obsoleto. Abbiamo un sistema bloccato e tutto ciò non crea la fluidità e la capacità di governare, quello che ha permesso ad altre nazioni di crescere e migliorare. L’Italia deve mettersi al passo».
Un’occasione per eleggere anche il nuovo organico provinciale di Sicilia Futura.

sicilia-futura-ultimatv

«Un movimento giovane – ha detto il leadr del movimento, Salvatore Cardinale – che ha la necessità di riferimenti certi nel territorio. I consensi e gli aderenti crescono sempre di più».

Articoli Consigliati

Top