Ti trovi qui
Home > Apertura > Estorsione, in manette Arnone, ex presidente Legambiente

Estorsione, in manette Arnone, ex presidente Legambiente

AGRIGENTO

Gi agenti della squadra mobile hanno arrestato l’avvocato Giuseppe Arnone, 56 anni, noto esponente politico siciliano, con l’accusa di estorsione ai danni della collega Francesca Picone. Arnone, ex presidente regionale di Legambiente, piu’ volte candidato a sindaco di Agrigento, e’ stato bloccato dopo avere ricevuto due assegni di 14.000 euro, su un totale concordato di 50.000.

La cifra sarebbe stata chiesta per non alzare clamore mediatico su una vicenda giudiziaria nella quale l’avvocatessa Picone era coinvolta e Arnone assisteva legalmente le controparti. L’avvocato aveva anche avviato una campagna mediatica per attaccare la collega su questa vicenda. La squadra mobile e’ intervenuta dopo la consegna, concordata il giorno prima dall’avvocatessa con la Polizia. Accompagnato in Questura, alla presenza dei pm Carlo Cinque e Alessandro Macaluso, al termine di un lungo interrogatorio e’ stato disposto l’arresto in flagranza di reato e il trasferimento in carcere. Nelle prossime ore sara’ chiesta la convalida al Gip.

Articoli Consigliati

Top