Ti trovi qui
Home > Apertura > Danni in piazza Montana, semplice attacco vandalico? FOTO GALLERY – VIDEO

Danni in piazza Montana, semplice attacco vandalico? FOTO GALLERY – VIDEO

CATANIA

Piazza Beppe Montana danneggiata. Non è il primo e- temiamo- non sarà l’ultimo attacco teppistico ai danni dell’impianto intitolato all’ispettore di polizia ucciso dalla Mafia.

Stavolta però qualche dubbio sulle modalità e, sopratutto, sulle tempistiche con cui i vandali (?) hanno agito c’è. Eccome.

  Dissotterrare i tubi dell’impianto di irrigazione dalle aiuole e legarli intorno agli alberi- proprio all’ingresso della struttura- per qualcuno non può essere considerata una semplice bravata.

Che sia una “risposta”  all’indomani dell’operazione antidroga nel quartiere di San Cristoforo? Semplice coincidenza oppure c’è dietro qualcosa di più all’interno dell’area posta tra via Ustica e via Capo Passero: piazze di spaccio molto note a Trappeto Nord?

Inaugurata a marzo del 2015, al taglio del nastro parteciparono il Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa, il Questore di Catania Marcello Cardona, il Prefetto Maria Guia Federico e il sindaco Enzo Bianco. Accanto a loro, pure i familiari di Montana, fra cui il fratello Dario, referente provinciale dell’associazione Libera.

Otto mesi dopo, i primi attacchi vandalici con qualche frase d’amore sui muri, faretti distrutti e alcuni cestini ammaccati.

Per l’occasione il consiglio municipale e le parrocchie risposero ai vandali organizzando una giornata all’insegna dello sport e del sociale.  

Articoli Consigliati

Top