Ti trovi qui
Home > Altri Sport > Ginnastica artistica, Federica Magrì cerca gloria nelle finali nazionali

Ginnastica artistica, Federica Magrì cerca gloria nelle finali nazionali

Ultimi giorni di rifinitura per la giovane ginnasta della Polisportiva Alfa Catania, Federica Magrì, che, sabato mattina (alle 10,30), al Palaginnastica di Torino, sarà impegnata al corpo libero nella finale tricolore di specialità che vedrà in gara le migliori ginnaste italiane nei quattro attrezzi. Problemi a una caviglia hanno condizionato la preparazione dell’atleta catanese che, grazie anche all’intervento dello staff sanitario alfista, pare abbia recuperato e dovrebbe essere pronta per il prestigioso appuntamento.

«E’ l’evento che conclude la stagione agonistica di Federica – afferma Maria Pia Vigo, che, assieme a Paolo D’Antone, Lory Bruno e Caterina Fiducia cura gli allenamenti della giovane ginnasta – il problema alla caviglia pare superato, adesso bisogna dare il massimo per poi concentrarsi sulla prossima stagione. Per noi è già un successo essere arrivati alla finale tricolore di specialità con Federica, tutto quello che verrà lo prenderemo con soddisfazione perché siamo convinti che il lavoro fatto ha prodotto dei buoni risultati. Ora, però, non dobbiamo fermarci, bisogna continuare a lavorare per crescere sotto tutti i punti di vista”.

Felicissimo, ovviamente, anche il presidente della Polisportiva Alfa, Nico Torrisi, che, in appena due anni, ha visto la sua “creatura” di ginnastica artistica centrare ben tre finali tricolori. «Sono orgoglioso dei risultati ottenuti da Federica Magrì – afferma Torrisi – così come di quelli ottenuti dalla squadra di Serie C3B: tutte ragazze, assieme al resto della squadra agonistica, che vedo lavorare in palestra quotidianamente. Noi come Alfa siamo felici di vedere crescere bambine che poi diventano ragazze e come società vogliamo trasmettere loro i valori sani dello sport. Io sono personalmente soddisfatto della crescita della sezione ginnastica e di questo devo ringraziare chi, ogni giorno, lavora per mantenere alto lo standard di qualità: parlo di Maria Pia Vigo, Paolo D’Antone, Caterina Fiducia e Loredana Bruno, tutte persone splendide e preparate che mi onoro di avere all’interno della società. A Federica, infine, faccio il mio “in bocca al lupo” per questa gara, auspicandole le migliori fortune nella vita e nello sport».

Articoli Consigliati

Top