Ti trovi qui
Home > Apertura > Caso Nicole, ore decisive per il rinvio a giudizio

Caso Nicole, ore decisive per il rinvio a giudizio

CATANIA

Dovrebbe pronunciarsi oggi il gup Alessandro Ricciardolo sulla richiesta di rinvio a giudizio dei medici della clinica Gibiino.

Alla sbarra ci sono la ginecologa Maria Ausila Palermo, l’anestesista Giovanni Gibiino, il neonatologo Antonio Di Pasquale, l’ostetrica Valentina Spanò e il direttore sanitario Danilo Audibert. Tutti finiti in tribunale a seguito della morte in ambulanza, dopo la nascita nella nota clinica catanese, di Nicole Di Pietro il 12 febbraio 2015.

C’è attesa, dunque, per la decisione del giudice. Alle 10 inzierà l’udienza a Palazzo di Giustizia e discuteranno tutti i difensori dei medici. Per Gibiino prenderanno la parola gli avvocati Piero Granata e Carmelo Schilirò, per la Palermo il legale Paolo Spanti, per il neonatologo Di Pasquale interverrà l’avvocato Valter Rapisarda mentre per il direttore Audibert il penalista Sergio Ziccone.

Su quest’ultimo caso pende, però, una richiesta di “non luogo a procedere” mentre per gli altri quattro il rinvio a giudizio. Durante l’udienza del 21 settembre, infatti, era stata proposta l’archiviazione per la pozione di Audibert indagato per favoreggiamento personale.

Il 12 ottobre, in un altro dibattimento sia l’avvocato Mary Chiaramonte che difende la famiglia Di Pietro sia Tommaso Tamburino, legale della clinica, si sono schierati a favore del rinvio a giudizio degli indagati. Oggi la parola alla magistratura.

 

Articoli Consigliati

Top