Ti trovi qui
Home > Cronaca > «Cari siciliani, vi aggiorno sull’occupazione isolana» così scrive Crocetta

«Cari siciliani, vi aggiorno sull’occupazione isolana» così scrive Crocetta

PALERMO

Il presidente della Regione Rosario Crocetta prende carta e penna e scrive una lettera indirizzata ai siciliani per fare il punto sulla situazione occupazionale della Sicilia, in relazione anche ad un incremento del prodotto interno lordo e dell’occupazione a partire dal 1 gennaio 2015. Dati alla mano sembra che la situazione sia in netto miglioramento, grazie anche ai 700 milioni del Patto per la Sicilia siglato lo scorso marzo da Renzi.

«Premesso che dal 2007 al 2013 la Sicilia aveva perduto circa 150mila posti di lavoro e 14 punti di PIL in 7 anni, si osserva – scrive in una nota Crocetta -, nel 2015 abbiamo avuto incremento del PIL +1,1%, secondo l’ufficio statistica regionale e, a giugno del 2016, abbiamo già registrato un incremento dello + 0,6%, che ovviamente sarà più alto alla fine dell’anno. Per quanto riguarda gli occupati, nel 2014 erano un milione 322mila. A giugno del 2016 il numero registrato è un milione 372mila unita, cioè 50mila lavoratori in più. Se consideriamo, inoltre, la spesa europea, l’incremento della crescita avvenuto nell’anno in corso – oltre che nei due anni precedenti – per quanto riguarda agricoltura e turismo, che si riversa prevalentemente sull’occupazione nel settore della ristorazione e nel campo alberghiero, osserviamo già che i dati di occupazione e PIL sono più alti. A fine anno avremo i dati definitivi. È un dato di fatto che la Sicilia stia crescendo. È finita la fase calante dell’economia e, nei prossimi anni, grazie anche all’attivazione di nuovi programmi europei, al Patto per la Sicilia, all’incremento ulteriore dell’export e del turismo, i processi di crescita saranno ancora più forti».

di Roberto Chifari

Articoli Consigliati

Top