Ti trovi qui
Home > Calcio > Promozione/il commento della nona giornata

Promozione/il commento della nona giornata

Al comando del Girone A rimangono il Raffadali e il Canicattì, che hanno battuto senza problemi, rispettivamente, il Kamarat e il Salemi, mentre la Libertas Racalmuto, che ha dovuto chinarsi alla Nuova Sancis, è stata raggiunta al terzo posto dall’Ares Menfi che, a sua volta, battendo nel confronto diretto il Ribera, l’ha scavalcato in classifica. Due i successi in trasferta, il Ravanusa a Campobello e il Castellammare a Casteltermini. Il Cinque Torri e la Gattopardo, pareggiando rispettivamente contro il Partinicaudace e il Serradifalco, restano nei bassifondi della classifica. Il Cus Palermo, vincendo sul campo del Futura, resta al comando del Girone B, seguito a tre punti dal Villabate che, battendo l’Acquedolcese, scavalca in classifica la Santangiolese, fermata in casa dal Geraci. Nel Girone C punteggio tennistico della capolista Camaro a spese del malcapitato F.C. Messina. Bel colpo del Città di Messina, che conserva il secondo posto vincendo sul terreno del Giardini. Seguono a ruota Jonica e Real Aci che hanno vinto sul campo del Messina Sud e contro il S.F. del Mela. Continua l’ascesa del Calatabiano che ha violato il campo del Terme Vigliatore scavalcandolo in classifica. Ennesima (nove su nove) sconfitta dell’Aci S. Antonio. Nel Girone D il Ragusa, vincendo a Trecastagni (doppietta di Nicola Arena), svetta da solo al comando,  approfittando del pareggio casalingo, contro il Vittoria, dell’Atletico Catania che viene raggiunto al secondo posto dal Santa Croce, vittorioso sull’Adrano. In una classifica molto corta, il Paternò, ancora una volta grazie ad un gol di Garrasi, si porta al 4° posto, a tre sole lunghezze dalla vetta. Il Dagata, sconfitto sul filo di lana dal Marina di Ragusa che lo scavalca in classifica. Il Belvedere torna al successo nel derby col Megara, mentre il Città di Catania non va oltre il pareggio contro le Aquile Calatine. Primo cin cin e primi tre punti del Mascalucia di Peppe Tricomi, che ha avuto ragione del Rinascitanetina.

Articoli Consigliati

Top