Ti trovi qui
Home > Apertura > Folla delle grandi occasioni per la fiera dei Morti di Catania

Folla delle grandi occasioni per la fiera dei Morti di Catania

CATANIA

Complice la giornata estiva nel parcheggio di Fontanarossa si sono registrate decine di migliaia di presenze. La polizia costretta a fare gli straordinari per traffico e controlli

La fila di auto arriva fino all’Asse già dalla tarda mattinata. Un lungo torpedone con la polizia municipale intenta a regolare il traffico. Fiera dei Morti di Catania: altro giorno, altra folla in attesa.

E se ieri ci sono stati oltre 35.000 visitatori, l’obiettivo di oggi, complice la bella giornata e il caldo, mira a raggiungere quota 50.000. A fare in modo che tutto si svolga nel migliore dei modi ci sono le unità e i mezzi della polizia municipale.

Pattuglie coordinate dall’ispettore Francesco Lops e diretta dal comandante Pietro Belfiore. In divisa o in borghese ma comunque in servizio dalle 7 di mattina fino a mezzanotte contro posteggiatori abusivi, borseggiatori e venditori senza licenza.

Ai nostri microfoni il vice comandante della polizia municipale di Catania Stefano Sorbino spiega come sta andando la fiera.

Innanzitutto i numeri: 165 commercianti e più di 50 artigiani dislocati su oltre 200 stalli nel parcheggio di Fontanrossa. E poi migliaia di visitatori destinati ad aumentare domani.

A 24 ore dalla chiusura ufficiale, la fiera dei morti di Catania è un successo su tutta la linea. L’esattamente il contrario di quella dell’anno scorso quando la terribile ondata di maltempo allagò le strade circostanti e costrinse i commercianti a chiudere i tendoni.

La pioggia di fine ottobre ha fatto temere il peggio ma la paura è stata allontanata dal sole estivo. Nero su bianco per gli organizzatori e le associazioni di categoria quella di quest’anno è la fiera dei morti più riuscita di sempre.

«Abbiamo creato una grande squadra e questi sono i risultati- dice Giuseppe Fichera, responsabile delle aree mercatali di Catania- il nostro punto di forza è stata l’organizzazione che ci ha permesso di curare tutto nei minimi dettagli con la collaborazione di Multiservizi, Sostare e Amt»

 

Articoli Consigliati

Top