Ti trovi qui
Home > Apertura > Clown hysteria, ad Halloween aumenta la stupidità

Clown hysteria, ad Halloween aumenta la stupidità

La notte di Halloween è appena iniziata, terrore e spavento gli ingredienti principali. Streghe, mostri, zombi, sono tra le maschere più richieste e mentre c’è chi si “imbruttisce” per partecipare a qualche festa a tema, i bambini iniziano i loro giri tra gli appartamenti a suon di “dolcetto o scherzetto?!”

Halloween prende il sopravvento spopolando tra le nuove generazioni, spazzando via la cara, vecchia e sicuramente meno spaventosa tradizione nostrana.

Ma il peggio deve ancora venire. Si perché se il lietmotiv della serata è la paura, un altro aspetto da non sottovalutare è la stupidità della gente che, con la scusa di giocare e spaventare, oltrepassa i limiti generando dei veri e propri incidenti.

L’esempio più lampante di quanto appena scritto è il fenomeno dilagante della Clown Hysteria. Esattamente si tratta di gente, travestita da clown, con una tunica bianca, un maschera da pagliaccio e una falce tra le mani, che si aggira per le strade cittadine nascondendosi nel buio e saltando fuori al passaggio di una macchina o di pedoni, terrorizzando il mal capitati. Il primo a dar origine a questa follia fu il pluriassassino John Wayne Gacy nel 1978, che aveva violentato e ucciso circa 33 ragazzi nel periodo in cui lavorava con il nome di Pogo il Clown, abiti con i quali attirava a se le povere vittime prescelte. Da allora i clown cattivi si sono palesati in molte città in giro per il mondo dagli Stati Uniti, al Canada, all’Australia fino a giungere in Europa e, da qualche settimana anche in Sicilia. Sono tanti gli avvistamenti registrati a Catania, Palermo e Agrigento, clown che sbucano fuori dal nulla terrorizzando i guidatori. Questa notte la polizia di tutta Europa ha avvisato la popolazione, il fenomeno rischia una forte emulazione e bisogna star attenti. I bersagli preferiti da terrorizzare sono donne e bambini sono anche conosciuti come Clown Killer anche se fortunatamente per il momento il gioco si è fermato solo al terrore, senza mietere vittime.

L’immagine del pagliaccio malvagio ha origine nell’ottocento, poi grazie alla letteratura e al cinema la fobia per i clown è diventata comune a tanti ,trasformando i sorrisi che di solito suscitavano in urli di paura. Proprio per questo motivo l’associazione Clowns of America International ha schierato guerra contro il cinema di Hollywood che ha trasformato la loro figura, buffona e allegra in una mostruosa che rievoca gli incubi della maggior parte delle persone.

Nella cinematografia il clown più terrificante di tutti i tempi è stato Pennywise del film It tratto dal libro di Stephen King e interpretato dal bravissimo attore Tim Curry. E proprio lo scrittore e sceneggiatore americano Stephen King ha lanciato un tweet sulla clown isteria in cui scrive: “Hey ragazzi è ora di darsi una calmata con questa clown hysteria. La maggior parte di loro sono buoni, rallegrano i bambini, fanno sorridere la gente”.

State attenti quindi nelle strade in questa notte del terrore e ricordate lo scherzo è bello quando dura poco.

Articoli Consigliati

Top