Ti trovi qui
Home > Italia > Umbria, scossa di magnitudo 6.5: sfollati, crolli e colonne di fumo

Umbria, scossa di magnitudo 6.5: sfollati, crolli e colonne di fumo

Un’altra potente scossa di terremoto mette a dura prova, ancora una volta, il centro Italia. La scossa di magnitudo 6.5 con epicentro tra Norcia, Preci e Castel Sant’Angelo sul Nera, ha distrutto case, edifici e monumenti. Il terremoto, di fortissima entità, è stato rilevato a 10 chilometri di profondità. Il sisma è stato avvertito lungo tutto lo stivale, da Bolzano a Lecce.

La Basilica di San Benedetto e la cattedrale di Santa Maria Argentea, entrambi monumenti di Norcia, sono crollate.

«E’ crollato tutto, vedo colonne di fumo, è un disastro – dichiara il sindaco di Ussita, Marco Rinaldi – dormivo in auto, ho visto l’inferno…»

«E’ venuto tutto giù, ormai non ci stanno più i paesi – commenta il sindaco di Arquata del Tronto, Aleandro Petrucci – per fortuna che erano zone rosse. La poca gente che è rimasta è scesa in strada, abbracciandosi. Adesso stiamo andando in giro per le frazioni per la conta dei danni».

 

Articoli Consigliati

Top