Ti trovi qui
Home > Apertura > Natale: il volo Milano-Catania costa 700 €. Una fuorisede: «Vergogna!»

Natale: il volo Milano-Catania costa 700 €. Una fuorisede: «Vergogna!»

CATANIA

A ridosso delle vacanze, si fa più pressante il problema delle tariffe aeree per i siciliani residenti fuori che desiderano fare ritorno. Un nodo mai sciolto, che ieri è stato analizzato in occasione della visita istituzionale dei vertici della Sac tenutasi al Palazzo degli Elefanti

Giulia Geraci vive e lavora a Milano e per le prossime festività Natalizie vorrebbe rientrare in Sicilia. Sul suo profilo Facebook, il 24 ottobre scorso, ha pubblicato lo screenshot del preventivo online richiesto ad Alitalia per la tratta che collega Milano a Catania. Il volo di andata per la Sicilia, si legge chiaramente, è previsto per il 23 dicembre con partenza alle 17.00, il ritorno è invece fissato per l’8 gennaio alle 17.05. Giulia accompagna la pubblicazione della foto con un testo molto critico, “taggando” la compagnia di bandiera sulla sua pagina aziendale. «A coloro che manovrano i prezzi – scrive sul suo profilo – A nome di tutti i siciliani che lavorano o che studiano in Lombardia, ma anche a nome di tutti i mancati turisti a cui sarebbe piaciuto trascorrere le vacanze nella regione più bella d’Italia. Vergogna».

tariffa-aerea-alitalia-sicilia-ultimatv

Il post di Giulia ha naturalmente scatenato un acceso dibattito sul popolare social network con oltre 300 commenti, riscuotendo grande successo con oltre 4.600 like e più di 700 condivisioni. A nome di Fabiana, la compagnia aerea è intervenuta nel confronto social, rispondendo in formula strettamente istituzionale per motivare l’importo della tariffa: «Ciao Giulia, siamo spiacenti se non sei riuscita a trovare una soluzione per te soddisfacente. In periodi particolari, quali festività e ponti, è plausibile che le tariffe più economiche terminino velocemente. Ti informiamo inoltre che i voli sono disponibili alla vendita già 11 mesi prima. Consigliamo sempre, ove possibile, di prenotare con largo anticipo per poter trovare le tariffe più economiche – Fabiana».

Alla fine di settembre, su esposto dell’associazione Codici, l’Antitrust ha aperto un’indagine sulle tariffe praticate per le tratte aeree tra Catania e Milano. Nel luglio scorso l’associazione aveva presentato un esposto al garante per il mercato e la concorrenza sul costo dei tagliandi, gestiti con cifre oscillanti tra i 300 e i 700 €.

E proprio ieri mattina i vertici della Sac, la società di gestione dell’aeroporto di Catania, nel quadro di una visita istituzionale al Comune di Catania, hanno affrontato insieme al sindaco Bianco il problema del caro tariffe aeree, annunciando l’impegno di sostenere con forza le istanze di tutti i siciliani: «Ci siederemo al tavolo con i dirigenti Alitalia – hanno affermato Bianco, Torrisi e la Baglieri – per fare nomi e cognomi, e ci opporremo alle politiche di prezzo che applicano per la Sicilia. Se non ci ascolteranno, siamo pronti a battere i pugni sul tavolo».

Articoli Consigliati

Top