Ti trovi qui
Home > Politica > Referendum, Di Maio in Sicilia: «Il “No” atto di legittima difesa»

Referendum, Di Maio in Sicilia: «Il “No” atto di legittima difesa»

CATANIA

«La Sicilia è una terra che racconta di miti. Basterebbe promuovere la Sicilia in tutto il mondo con i versi di Omero, per ricreare l’economia di questa splendida terra». Così su Facebook il vice presidente della Camera Luigi Di Maio, impegnato in un tour siciliano per il “No al Referendum”.

«Tra oggi e domani, insieme ad altri portavoce del Movimento 5 Stelle – dice -, incontrerò imprenditori, agricoltori, cittadini che hanno perso il lavoro, siciliani vittime della corruzione nella sanità o vittime della Buona Scuola. Dieci tappe per raccontare le potenzialità e le difficoltà di quest’isola. Parleremo anche del No al referendum costituzionale. Votare No è un atto di legittima difesa. Se passa questa riforma, quelli che hanno massacrato questa regione negli ultimi 10 anni finiranno in Senato con l’immunità parlamentare. È questo che vogliamo?».

«Stamattina abbiamo girato per i mercati in Sicilia, e i cittadini ci chiedono del reddito di cittadinanza, della Direttiva Bolkestein per gli ambulanti, della disoccupazione. Nessuno ci ha chiesto di cambiare la Costituzione. Questa è una riforma scellerata: prima ci hanno impedito di votare Province e Città Metropolitane, adesso ci impediscono di votare i nuovi senatori, a cui daranno l’immunità parlamentare. #iodicoNO».

Articoli Consigliati

Top