Ti trovi qui
Home > Apertura > Lo stadio è intitolato a Filippo Raciti: ultras si rifiutano di entrare

Lo stadio è intitolato a Filippo Raciti: ultras si rifiutano di entrare

PISTOIA

Agliana. Sarebbe preferibile che una squadra militante nel campionato di Promozione facesse notizia per meriti sportivi o sociali. Ma, purtroppo, non è questo il caso. Siamo ad Agliana, in provincia di Pistoia, dove gli ultras della squadra locale, l’Aglianese, si sono resi protagonisti di una protesta incomprensibile. Hanno, infatti, dichiarato che non andranno in trasferta allo stadio del Quarrata Olimpia in quanto la struttura degli avversari è stata intitolata a Filippo Raciti, l’ispettore di Polizia morto durante gli scontri del 2 febbraio del 2007 dopo il derby Catania-Palermo.

I tifosi hanno scritto una nota in cui hanno specificato: «Non entreremo dentro lo stadio – si legge nel comunicato – perché non condividiamo l’intitolazione a Filippo Raciti. Noi pensiamo che sul fatto accaduto quella notte sia stata coperta molta verità». Gli ultras, dunque, rimarranno all’esterno dello stadio “Filippo Raciti” a sostenere la propria squadra.

A commentare questa decisione ci ha pensato il sindacato della Polizia che ha scritto: «Siamo rimasti senza parole alla lettura dell’annuncio shock degli ultras dell’Aglianese pubblicato su vari siti e sulla carta stampata. Questo è l’ennesimo attacco contro lo Stato ed i suoi servitori frutto di quella mentalità che ha permesso la formazione di un vero e proprio partito dell’antipolizia. Auspichiamo che la politica, sia locale che nazionale, si faccia sentire e condanni questo fatto gravissimo e che ci sia un forte e autorevole intervento delle istituzioni».

Articoli Consigliati

Top