Ti trovi qui
Home > Cronaca > Dopo incontro amoroso svuota cassaforte. In manette due donne

Dopo incontro amoroso svuota cassaforte. In manette due donne

PALERMO

Prima un rapporto sessuale, poi un sonnifero e alla fine il furto. In due sono finite ai domiciliari. Lidia Napoli di 40 anni e Rosa Mazza di 34, ambedue di Bagheria. Le due devono rispondere di rapina ai danni di un pensionato di 65 anni di Castelbuono, in provincia di Palermo. Stando alla ricostruzione dell’accaduto, fatta dai militari della compagnia dei carabinieri di Cefalù, l’anziano aveva chiamato Rosa Mazza per avere con lei un rapporto sessuale. La donna avrebbe declinato l’invito per impegni, preoccupandosi comunque di organizzare un incontro con l’amica, Lidia Napoli. Appuntamento alla stazione e poi diretti a casa dell’uomo. Qui, dopo il rapporto, la donna avrebbe addormentato il pensionato con un sonnifero. E intanto, seguendo le indicazioni di Rosa Mazza, avrebbe svuotato la cassaforte dell’appartamento portando via un orologio, 3.500 euro in contanti, un fucile marca Carl Gustav Stads, una carabina Winchester, un fucile a pompa Wossberg Combo e una pistola giocattolo. Poi sarebbe fuggita con l’autovettura del pensionato, portandosi dietro anche il suo cellulare.
In un primo momento il pensionato ha tentennato nell’ammettere di aver contattato l’amica, la sera prima, ma di fronte ai sospetti dei carabinieri ha raccontato i fatti.

mazza-rosa
Rosa Mazza
napoli-lidia
Lidia Napoli

 

 

Articoli Consigliati

Top