Ti trovi qui
Home > Cronaca > Piazza Michelangelo, bar chiude per fermo amministrativo ma «i nostri cibi sono ottimi»

Piazza Michelangelo, bar chiude per fermo amministrativo ma «i nostri cibi sono ottimi»

CATANIA

Chiusi si, ma per mancata emissione di scontrini! Mica per cibi avariati. In quella che a Catania sta diventando la psicosi, per clienti e commercianti, da controlli con sanzioni a raffica ed esercizi commerciali puniti- molti dei quali rinomati in tutta la città- per condizioni igienico-sanitarie non proprio impeccabili nelle proprie cucine. Chi è costretto ad abbassare la saracinesca per fermo amministrativo preferisce mettere bene i puntini sulle “i” per evitare fraintendimenti con la clientela abituale e perdere completamente quella occasionale.  Una precisazione appesa ad ogni vetrina del bar di piazza Michelangelo dove i proprietari- si legge nella nota- spiegano che «non sono lieti di comunicare che il proprio esercizio osserverà tre giorni di chiusura ma, allo stesso tempo, reputano indispensabile specificarne bene i motivi per l’associazione di riferimenti che se ne potesse rilevare alla luce dei ritrovamenti mal conservati o deteriorati». Come meglio evasori ( per quattro scontrini non emessi, almeno secondo quanto riporta la nota) che “zozzoni”.  

Articoli Consigliati

Top