Ti trovi qui
Home > Cronaca > In camper “Franca e le altre”, Andaloro: «Una donna su 3 subisce violenze»

In camper “Franca e le altre”, Andaloro: «Una donna su 3 subisce violenze»

Itinerante in 9 province siciliane dal 18 al 28 ottobre, il camper di “Franca e le altre” va in giro per le strade delle città per una campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio e la violenza di genere ispirata alla vita di Franca Viola, prima donna italiana a dire no al matrimonio riparatore

 CATANIA

In camper in giro per la Sicilia a raccontare il coraggio di una grande donna, Franca Viola, simbolo dell’emancipazione femminile. Dalla questa storia di tenacia e determinazione, Maria Andaloro ha ideato la campagna informativa “Franca e le altre”, un’iniziativa per dire No alla violenza e al femminicidio, promossa da Postoccupato.org. Il camper, itinerante in 9 province Siciliane, racconterà storie di vita vera per infondere coraggio e speranza a tutte le donne vittime di violenza.

Franca Viola, presa come modello, è stata la prima donna italiana che ha detto No alle nozze riparatrici nel 1967. Gli abusi e le violenze sessuali subite dall’ex fidanzato l’avevano ormai “compromessa”, ma lei non ha mai accettato l’idea di salvare l’onore andando all’altare con il proprio aggressore: il vero disonore per lei, sarebbe stato condividere la vita con un uomo che la considerasse un involucro privo di dignità.

image1

Maria Andaloro alla guida del camper, in compagnia della scrittrice Serena Maiorana, veste i panni di una cantastorie per richiamare l’attenzione del pubblico raccontando fatti di vita vera, di donne coraggiose che non si sono arrese. «Ho incontrato Franca Viola nel 2012 e mi sono sentita subito ispirata – racconta Maria Andaloro, ideatrice di Franca e le altre – sono molto legata a lei e la stimo tantissimo. L’idea di sensibilizzare nasce appunto dal dovere di ricordare e di non dimenticare le vittime di violenza, di femminicidio. La violenza sulle donne è un problema culturale che interessa tutta la società, i dati parlano chiaro: una donna su tre subisce violenze».

Il camper testimonianza di forza, di coraggio femminile, ha l’urgenza di inviare un messaggio ben chiaro: «Donna, non dire sempre sì, fatti rispettare, fatti valere, non lasciarti calpestare, denuncia la violenza». Itinerante dal 18 al 28 ottobre in 9 province siciliane, “Franca e le altre” coinvolgerà cittadini, studenti, lavoratori, per portare avanti l’importante campagna di sensibilizzazione contro i maltrattamenti ai danni delle donne. «L’impegno al contrasto della violenza di genere – dichiara la scrittrice Serena Maiorana – mi ha unito alla mia amica Maria Andaloro, con la quale condivido obiettivi e progetti nell’ambito di questa importante lotta contro il femminicidio. Ho anche scritto un libro sulla storia di Stefania Noce, giovane studentessa 24enne uccisa a coltellate nel 2011 dall’ex fidanzato. Nel corso di questi giorni in giro con il camper, l’incontro con i giovani studenti è stato particolarmente entusiasmante e ha prodotto i risultati positivi che ci aspettavamo. I giovani sono molto recettivi, preparati più di quanto si possa immaginare, curiosi e interessati all’argomento. Bisogna difendere la libertà d’agire delle persone, eliminare le discriminazioni, perché la violenza nasce dalle disuguaglianze».

Articoli Consigliati

Top