Ti trovi qui
Home > Cronaca > Confiscati 280 mila euro alla famiglia Graviano

Confiscati 280 mila euro alla famiglia Graviano

PALERMO

La Polizia di Stato ha confiscato beni del valore di circa 280 mila euro riconducibili ai fratelli Graviano, del mandamento mafioso di Brancaccio. Si tratta di un bar con sede in via Mondini, a Palermo, di una società di trasporti che ha sede a Campobello di Mazara e di un locale, appartenente alla stessa azienda, nel capoluogo siciliano.

La confisca e’ collegata a una indagine iniziata nel 2009 e conclusasi due anni dopo con l’operazione di polizia “Araba Fenice” e l’arresto di numerosi esponenti della mafia palermitana. Tra gli arrestati anche Nunzia Graviano, sorella di Filippo, Giuseppe e Benedetto, che avrebbero decretato l’omicidio di don Pino Puglisi, già in carcere all’epoca in cui fu fatta quell’operazione.

Articoli Consigliati

Top