Ti trovi qui
Home > Apertura > Sporcizia al Bar Castello, scatta il controllo

Sporcizia al Bar Castello, scatta il controllo

CATANIA

E adesso è toccato al Bar Castello di via Leucatia, a Catania. Residui di alimenti sotto le attrezzature, macchinari vecchi e promiscuità di prodotti nei frigoriferi. I tecnici dell’Asp hanno imposto alcune prescrizioni ed è scattata la sanzione per il titolare. Lo stesso che è stato anche denunciato in stato di libertà per frode in commercio dopo che nel pozzetto congelatore sono stati trovati bignè surgelati spacciati per freschi nel menù. Ma è stato denunciato anche per mal conservazione degli alimenti e sanzionato per occupazione abusiva di suolo pubblico.

Nel calderone dei controlli della polizia è finito anche il panificio Castello, il cui proprietario è stato sanzionato perché non aveva l’attestato OSA e perché non avevano l’autorizzazione per la tenda sulla pubblica via.

L’ispezione è proseguita all’interno del negozio Il Pescatore dove l’Asp veterinaria ha contestato la mancanza di etichettatura per 700 grammi di vongole e il titolare è stato sanzionato.

Copione non diverso per il Girarrosto Laudani Srl. Il proprietario è stato multato perché privo del manuale di autocontrollo.

Spostandosi a Picanello raffica di controlli nelle officine, alcune sono risultate abusive mentre altre prive di autorizzazione per l’occupazione del suolo pubblico.

In totale, in un giorno, sono state elevate sanzioni per 30 mila euro.

Articoli Consigliati

Top