Ti trovi qui
Home > Cronaca > Revocato il divieto di dimora a Pino Maniaci, può rientrare a Partinico

Revocato il divieto di dimora a Pino Maniaci, può rientrare a Partinico

PALERMO

Revocato il divieto di dimora a Pino Maniaci, il direttore di Telejato accusato di estorsione nei confronti dei sindaci di Partinico e Borgetto. Lo ha deciso il gip Nicola Aiello, che ha revocato la misura cautelare di divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani.

«Giustizia è stata fatta ma non basta. Siamo ovviamente soddisfatti perché Pino Maniaci è di nuovo libero ma ora va riconosciuta la sua totale estraneità alle accuse che gli sono state ingiustamente mosse», sottolineano i difensori di Pino Maniaci, gli avvocati Antonio Ingroia e Bartolomeo Parrino, commentando la revoca da parte del gip di Palermo della misura cautelare per l’ex direttore di Telejato che era stata ripristinata qualche giorno fa.

«La decisione del gip – aggiungono – dimostra che da una serena lettura degli atti non può che emergere la mancanza di veri indizi di colpevolezza nei confronti di Maniaci. Perché sia fatta piena giustizia, però, è necessario che a Maniaci venga restituito l’onore che merita per le coraggiose inchieste giornalistiche che ha sempre condotto, a partire da quelle sul sistema Saguto-Capellano Seminara e sulla illecita gestione dei patrimoni in sequestro di prevenzione che i recenti provvedimenti della procura di Caltanissetta hanno evidenziato in tutta la loro enorme gravità».

Articoli Consigliati

Top