Ti trovi qui
Home > Mondo > Pakistan, Isis irrompe in accademia di polizia: 59 vittime e 120 feriti

Pakistan, Isis irrompe in accademia di polizia: 59 vittime e 120 feriti

QUETTA

Strage in Pakistan, all’interno di un centro di addestramento per poliziotti. Sono 59 gli allievi rimasti uccisi, mentre si trovavano all’interno dell’ostello dell’accademia di polizia nell’area di Quetta, capitale della provincia sudoccidentale del Baluchistan. La conta dei feriti continua, al momento sono 120 i coinvolti certi, in maggioranza allievi poliziotti e paramilitari.

Le vittime sono rimaste uccise dalle deflagrazioni in camerata, mentre dormivano. Alcuni del commando si sarebbero fatti saltare per aria, indossando giubbotti esplosivi.

L’attacco sarebbe stato fermato dall’intervento dei reparti speciali pakistani che avrebbero ucciso almeno uno degli attentatori. Altri due sarebbero morti nell’esplosione suicida. Non è escluso che altri siano riusciti a fuggire. L’operazione per bloccare i terroristi sarebbe durata almeno cinque ore. Poche ore dopo la strage, l’Isis ha rivendicato l’attentato in un comunicato: «Tre combattenti infiltratisi dietro le linee hanno attaccato ieri sera una scuola di polizia nella regione di Quetta».

Articoli Consigliati

Top