Ti trovi qui
Home > Altre News > Pachino, ricettazione di gioielli preziosi: un arresto

Pachino, ricettazione di gioielli preziosi: un arresto

Palermo: aveva ovuli di eroina nello stomaco, operato e arrestato

SIRACUSA

Pachino. Gli agenti della polizia hanno arrestato Massimo Vizzini, di 46 anni, per l’inosservanza della prescrizione di sorveglianza speciale. In particolare, l’arrestato è stato denunciato nella stessa giornata con l’accusa di ricettazione di un anello in oro, provento di furto ai danni di una donna 70enne di Pachino. Il furto dell’oggetto prezioso risale al 21 settembre scorso, quando in un’abitazione di Pachino, degli ignoti hanno trafugato un’abitazione rubando tra i tanti oggetti anche un anello in oro giallo.

A seguito dell’operazione volta al recupero dei preziosi rubati, in un compro oro locale, è stato rinvenuto l’anello in questione venduto dall’arrestato. Trattandosi di un soggetto sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, è stato tratto in arresto per inosservanza della sorveglianza e denunciato per ricettazione.

Nello stesso contesto investigativo, denunciata la donna A.L. di 23 anni, già nota alle forze di polizia, per il reato di ricettazione. A seguito di alcune indagini è emerso che la donna aveva venduto presso alcuni esercizi compro oro, una serie di monili d’oro (collane, orecchini, ciondoli). Gli oggetti in questione sono risultati provento del furto commesso sempre ai danni della donna di 71 anni. La denunciata, già arrestata per furto e rimessa in libertà, faceva parte di un gruppo dedito alla commissione di furti e ricettazioni come hanno dimostrato le indagini e le denunce dei soggetti eseguite dallo stesso commissariato nei giorni scorsi.

Articoli Consigliati

Top