Ti trovi qui
Home > Cronaca > Prevenzione e qualità della vita, il primo workshop regionale a Catania

Prevenzione e qualità della vita, il primo workshop regionale a Catania

CATANIA

Gli Stati generali della sanità regionale, un incontro per determinare gli ambiti di intervento sulla prevenzione 

Prevenzione e miglioramento della qualità della vita sono gli obiettivi che si propone il primo workshop regionale dal titolo «P.R.P. 2014/2018 – I Piani Aziendali della Prevenzione», in programma venerdì prossimo nella Sala congressi dell’Hotel Nettuno di Catania. Un incontro organizzato dall’Assessorato Regionale alla Salute, dal Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico, e dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania per mettere in rete le competenze dei professionisti impegnati nella realizzazione e valutazione del Piano di intervento sulla prevenzione, previsto per i prossimi 4 anni, in applicazione del decreto assessoriale 351 del 2016 (Piano Regionale della Prevenzione 2014-2018) e indirizzi operativi. Un raggio d’azione che comprende il benessere di bambini e adolescenti sia sotto l’aspetto fisico sia sotto quello psicologico, la prevenzione del disagio e delle dipendenze, la prevenzione degli incidenti stradali e domestici, il controllo delle aree a rischio ambientale, la prevenzione delle malattie professionali e degli infortuni sul lavoro ma anche l’attenzione alla sicurezza alimentare e di ciò che arriva sulle nostre tavole.

Il workshop, in programma a partire dalle 9.00 del mattino, vedrà la partecipazione del sindaco di Catania, Enzo Bianco, del presidente della commissione Sanità all’ARS, Giuseppe Di Giacomo, dell’Assessore Regionale alla Salute, Baldassarre Gucciardi, del Dirigente Generale del Dipartimento ASOE, Ignazio Tozzo, del Direttore Generale dell’ASP di Catania, Giuseppe Giammanco e del Magnifico rettore dell’Università di Catania, Giacomo Pignataro. L’introduzione e presentazione del Piano è affidata al dirigente del Servizio Salvatore Requirez che, insieme all’ingegnere Antonio Leonardi, Direttore SIA dell’Asp di Catania, è il responsabile scientifico del progetto.

«La prevenzione negli ambienti di vita e di lavoro assume un valore strategico in questo momento storico – spiega Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’ASP di Catania – per la tutela della salute del cittadino e del lavoratore. Ho condiviso pienamente la scelta dell’Assessorato alla Salute di organizzare un workshop a Catania per illustrare gli obiettivi del Piano regionale della prevenzione. Anche la nostra Azienda ha approvato il suo Piano della prevenzione che stabilisce obiettivi, azioni e programmi da attuare sul nostro territorio, con i relativi indicatori per poter misurare concretamente e dettagliatamente il conseguimento degli obiettivi di salute previsti sia dal Piano regionale della prevenzione, sia da quello aziendale. In questo ambito un ruolo strategico assume il Dipartimento della prevenzione che, nella poliedricità e multi- disciplinarietà che lo caratterizza, garantirà l’attuazione di tutti gli interventi previsti».

Nella foto Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’Asp di Catania

Articoli Consigliati

Top