Ti trovi qui
Home > Cronaca > Truffa all’Agea: dichiarata fondo agricolo persino l’ex discarica

Truffa all’Agea: dichiarata fondo agricolo persino l’ex discarica

MESSINA

Ammonta ad una somma di oltre 500 mila Euro la truffa ai danni dell’Agea, l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, scoperta dai Carabinieri di Sant’Agata di Militello.

Con l’accusa di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico in concorso, sono state denunciate 14 persone.

Ad essere passati al setaccio sono dei terreni agricoli ed altri destinati al pascolo, ricadenti nel comune nebroideo di San Salvatore di Fitalia.

Dalle indagini è emerso che, nel periodo compreso tra il 2003 e il 2015, i soggetti coinvolti abbiano chiesto e illegittimamente ottenuto erogazioni pubbliche, grazie alla complicità di alcuni operatori dei Centri di assistenza agricola, dislocati in diversi comuni della Sicilia, tra cui Catania, Messina, Aci Castello, Novara di Sicilia, Rocca di Caprileone e Tortorici.

I denunciati dichiaravano falsamente e all’insaputa dei legittimi proprietari, di avere il titolo di utilizzare i terreni in quanto ceduti o concessi in locazione per agricoltura o pastorizia, senza realmente esercitare le attività.

In un caso, addirittura, tra le particelle dichiarate è stato inserito un fondo di Contrada Bufana, dichiarato ad uso agricolo mentre, in realtà, trattavasi dell’ex discarica comunale che era stata sequestrata, sottoposta sotto il vincolo ambientale e in attesa di bonifica.

Dall’approfondita documentazione dei Carabinieri è venuta alla luce l’articolata e complessa rete di rapporti, dove i fittizi allevatori trovavano la compiacenza dei funzionari pubblici, per ottenere un mero arricchimento personale, in totale disprezzo delle norme e dello Stato.

di Carmen Di Per

Articoli Consigliati

Top