Ti trovi qui
Home > Altri Sport > «Benvenuto fra i duri». Il catanese Lo Grasso entra nel Club Azzurro di surfcasting

«Benvenuto fra i duri». Il catanese Lo Grasso entra nel Club Azzurro di surfcasting

Surfcasting, letteralmente, significa lancio sull’onda. Una modalità di pesca sportiva che si fa dalla spiaggia. Catania avrà un altro rappresentante nel club azzurro: è Simone Lo Grasso.

Il vice ct della nazionale Riccardo Miserendino gli ha scritto su facebook: «Benvenuto nel gruppo dei duri». Sì perché entrare nel club azzurro di surfcasting è l’obiettivo di tutti gli appassionati di questo sport per gente “dura” e “paziente”. Ma Simone Lo Grasso, il catanese a cui è stato indirizzato il messaggio si schermisce: «Ho ancora tanto da apprendere». E’ l’ultimo atto  di una bella storia sportiva andata in scena nel week end appena trascorso a Terracina, nel Lazio, dove si è tenuto il campionato italiano di specialità. Duecento atleti divisi in 20 settori da 10. Quattro manche di quattro ore l’una e poi la classifica finale. I primi 20 entrano di diritto nel Club Azzurro. Il riconoscimento più ambito: il gruppo da cui verranno fuori i selezionati per il Campionato del Mondo che si terrà in Sudafrica nel prossimo mese di febbraio.

Nel Club Azzurro, gli atleti sono in totale 40 (20 derivano dalla precedente stagione). A dicembre in Calabria si confronteranno fra di loro: i primi tre accederanno di diritto alla nazionale. Chi si posizionerà fra il 4° e il 10° posto sarà soggetto alla selezione dei commissari tecnici. Saranno loro a scegliere altri tre surfcaster per i mondiali.

Nel surfcasting si pesca nel più grande rispetto per la natura. La tecnica è quella del “catch & release”, letteralmente “pesca e rilascia”. Quando un concorrente pesca, i giudici misurano subito la lunghezza del pesce, che viene immediatamente liberato.

surfcasting-lo-grasso-contarino-malvagna-ultima-tv

Dalla misurazione derivano la classifica finale e le relative penalità. I migliori di ogni settore a Terracina hanno poi composto la graduatoria che ha portato a determinare i 20 nuovi ingressi nel Club Azzurro. Molti dei favoriti non sono riusciti a farlo. Lo Grasso commenta così il suo week end: «E’ stata un’emozione unica. I tre secondi posti nelle ultime tre manche mi hanno consentito di centrare un traguardo prestigioso. Ma ripeto: ho ancora tanto da apprendere. L’idea però di confrontarmi con i “duri” è a dir poco stimolante. Voglio ringraziare i miei compagni della Asd Surf Competition Giuseppe Contarino e Filippo Malvagna, entrambi già membri della nazionale italiana e anche loro partecipanti alla competizione, per i consigli e il supporto che mi hanno dato durante la preparazione alle quattro manche. Spero di far bene al Club Azzurro».

Articoli Consigliati

Top