Ti trovi qui
Home > Cronaca > Pozzallo, spaccio alla villa comunale

Pozzallo, spaccio alla villa comunale

POZZALLO

La scorsa notte i carabinieri di Pozzallo e di Marina di Modica hanno eseguito un servizio antidroga sul territorio, battendo i luoghi maggiormente frequentati dai giovani.

Un 20enne, Vincenzo Aiello, nullafacente, incensurato, e’ stato sorpreso a vendere alcuni grammi di droga ad un altro giovane. Il ragazzo era stato notato dai militari mentre camminava a piedi verso la villa, guardandosi intorno. E’ stato seguito e sorpreso a cedere un involucro ad un coetaneo.

Lo spacciatore è stato subito fermato dai carabinieri e, dopo essere stato sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di circa 13 grammi di “marijuana”, nascosti negli slip, suddivisi in 9 singole dosi già pronte per lo spaccio e della somma in contanti di 55 euro, in banconote di vario taglio.

Successivamente, i carabinieri hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione del ragazzo dove hanno recuperato, nascosti in una scatole di scarpe, altri 107 grammi di “marijuana”, del materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino elettronico di precisione, nonché alcune apparecchiature elettroniche tipo webcam e cuffie per pc per le quali sono in corso accertamenti per verificarne la provenienza illecita o meno. Il ragazzo è stato portato in caserma e dichiarato in stato di arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Su disposizione del sostituto Procuratore, Andrea Sodani, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Intanto, proseguono i servizi antidroga dei carabinieri su tutto il territorio, anche per tutelare i più giovani, troppo spesso facilmente coinvolti in questo fenomeno illecito, ignari delle gravi conseguenze che ne possono derivare. Particolare attenzione alla villa, diventata purtroppo luogo di spaccio.

Articoli Consigliati

Top