Ti trovi qui
Home > Cronaca > Siracusa: gestione idrica società Sai8, il Comune è parte civile

Siracusa: gestione idrica società Sai8, il Comune è parte civile

SIRACUSA

L’amministrazione aretusea si costituisce parte civile per quanto riguarda il caso Sai8. Si tratta nello specifico un’indagine su alcuni funzionari che gestivano il servizio idrico della città. Un’inchiesta guidata da due sostituiti procuratori Brianese e Palmieri i quali hanno indagato sui perché del fallimento dell’impresa. Infatti funzionari sono stati accusati di bancarotta e di aver “concesso” regalie a terzi per un ammontare di sei milioni di euro. 

I pagamenti venivano effettuati con preferenza rispetto a quelli dovuti per i crediti esistenti nei confronti dello Stato, degli enti e degli altri fornitori privati della società. Dunque, il personale che gestiva le risorse economiche sembrerebbe che danneggiasse i creditori ed aggravava il dissesto societario imponendo, dal 2010 fino al fallimento, il pagamento di sanzioni accessorie per gli omessi pagamenti all’erario connessa alla lievitazione dei costi di gestione.

E.Z.

Articoli Consigliati

Top