Ti trovi qui
Home > Cronaca > Messina: in aumento i casi di stalking

Messina: in aumento i casi di stalking

Escalation di episodi di stalking in provincia di Messina, con casi anche dai risvolti più che drammatici.

I Carabinieri della Stazione di Rometta Marea hanno eseguito l’arresto di un uomo di 47 anni ristretto ai domiciliari, con l’accusa non solo di perseguitare l’ex compagna, una donna messinese di 46 anni, ed anche per il tentativo di sfruttamento della prostituzione, nonché di tentata estorsione e diffamazione aggravata.

Lo stalker, infatti, chiedeva alla persona con cui aveva un legame sentimentale di prostituirsi e, al suo rifiuto, la minacciava di diffondere on line le scene riprese di nascosto durante i loro rapporti intimi. Esasperata la donna ha deciso di chiudere la relazione: da qui le continue intimidazioni oltre alle richieste di denaro. Lo scorso agosto è scattata la denuncia che ha portato alla misura cautelare.

Gli altri due casi sono venuti alla luce grazie alle indagini della Polizia.

«Ti ammazzo, tu sei mia, io ti sparo, tu non te ne vai». Queste le frasi che una donna riceveva di continuo dal marito. In un episodio la crescente aggressività aveva portato persino al ferimento della vittima con un coltello da cucina. Frequenti erano pure le percosse: calci e pugni che partivano anche alla presenza dei tre figli minori. Un’escalation di abusi e maltrattamenti, tra cui il veto ad uscire di casa ed un patologico controllo sull’uso del telefonino, delle chiavi di casa e dell’autovettura. Per l’uomo sono scattati gli arresti domiciliari.

Nel secondo caso la storia tra i due era finita da tempo, ma lui non si rassegnava alla separazione e ad una nuova relazione dell’ex. Vittima era divenuto anche il nuovo compagno della donna che ha pedinato, inseguito in auto ed aggredito, nonché i familiari della donna, a cui ha chiaramente espresso la volontà di uccidere l’ex. Minacce costanti e gravi, insulti e appostamenti, anche in presenza della figlia minorenne, hanno spinto la donna e il compagno a denunciare quanto subito.

Oggi i poliziotti delle Volanti hanno eseguito la misura cautelare: l’uomo non potrà in alcun modo avvicinarsi alla vittima e al compagno e ai luoghi da loro frequentati.

di Carmen Di Per

 

Articoli Consigliati

Top