Ti trovi qui
Home > Apertura > Teatro Bellini occupato. Santonocito: «Manca la manutenzione»

Teatro Bellini occupato. Santonocito: «Manca la manutenzione»

CATANIA

Prosegue la protesta per la mancata stabilizzazione. Garantite le rappresentazioni in attesa dell’incontro con il sindaco Bianco e il sovrintendente Grossi previsto per martedì prossimo

«Da quando l’Ars ha votato una modifica della normativa vigente, equiparando la situazione del Bellini a quella dell’Asl, ci attendevamo la risoluzione del problema. Invece le cose sono peggiorate». È il commento di Antonio Santonocito, segretario regionale del sindacato Snalv Confsal, dopo l’occupazione del Teatro Bellini da parte dei precari, avvenuta ieri pomeriggio. Si tratta di un presidio permanente dei lavoratori, per consentire il regolare svolgimento delle rappresentazioni in attesa dell’incontro con il sindaco Bianco e il sovrintendente Grossi previsto per martedì prossimo.

«Troppe promesse non mantenute – attacca Santonocito – Dopo l’insediamento del nuovo sovrintendente e una riunione avvenuta nel gennaio 2106 ci era stato comunicato che entro il 30 aprile i lavoratori sarebbero stati stabilizzati. Oggi nessuno ci risponde e la situazione, nel frattempo, è sensibilmente peggiorata. Manca la manutenzione ordinaria garantita dai precari che oggi vengono assunti a giornata. Così, il teatro ha 150 poltrone inagibili perché i falegnami non possono intervenire, continue infiltrazioni d’acqua per carenza di manutenzione e spesso docce senza acqua calda. Inoltre, la vigilanza antincendio è garantita solo da 4 vigili stabili, risultando inadeguata per la copertura da effettuare nell’arco dell’intera giornata. Il sindaco Bianco e l’assessore regionale Barbagallo sono al corrente di questi problemi?».

Secondo il sindacalista la situazione ha raggiunto il punto di non ritorno, perché si è fatta insostenibile per i circa trenta precari assunti a giornata e senza prospettive.

«Lunedì contatteremo il capo di gabinetto del sindaco per verificare la disponibilità ad un incontro – conclude il segretario – che dovrebbe tenersi martedì. Tengo a sottolineare che apprezziamo l’attività svolta sinora dal sovrintendente, che ha sanato il bilancio e messo su il cartellone».

 

 

 

Articoli Consigliati

Top