Ti trovi qui
Home > Cronaca > Messina, si torna a fare le pulci sulle spese del sindaco Accorinti-VIDEO

Messina, si torna a fare le pulci sulle spese del sindaco Accorinti-VIDEO

MESSINA

A puntare il dito e presentare un esposto alla Corte dei Conti è sempre l’agguerrito capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Trischitta, che passa sotto la lente d’ingrandimento le rendicontazioni del primo cittadino, dal funerale di Dario Fo all’incontro a favore di una candidata alle amministrative di Capannori (Lucca), peraltro sostenuta da Alessio Ciacci – anch’egli di Capannori – ed ex commissario liquidatore di MessinAmbiente, voluto dall’Amministrazione Accorinti quale super esperto di Rifiuti Zero, ma finito in una bufera di polemiche per un incarico ad una società indicata come “amica” senza avviso pubblico.

Per Trischitta fatture e scontrini di alcune centinaia di euro per volta, in diversi casi non sarebbero riconducibili a trasferte istituzionali, bensì di carattere prettamente personale.

Anzi, secondo il capogruppo forzista, si tratterebbe di incontri e partecipazioni ad eventi di varia natura, finalizzati all’autoreferenzialità da parte di Accorinti in una cerchia della sinistra, in quanto aspirerebbe ad una futura candidatura al Parlamento Europeo… il tutto a spese dei cittadini messinesi.

Questo non è il primo “j’accuse” di Trischitta nei confronti del sindaco: già aveva denunciato precedentemente altri viaggi, come per il compleanno di Dario Fo, e includendo persino l’acquisto di caffè e caramelle per cui il popolare Renato aveva chiesto il rimborso.

Nel video l’intervista a Giuseppe Trischitta, capogruppo di Forza Italia al Consiglio Comunale di Messina.

di Carmen Di Per

Articoli Consigliati

Top