Ti trovi qui
Home > Calcio > Imbattuta e in testa, continua la favola Paceco. Mister Chianetta: «Siamo la sorpresa, qui come una famiglia»

Imbattuta e in testa, continua la favola Paceco. Mister Chianetta: «Siamo la sorpresa, qui come una famiglia»

TRAPANI

Il campionato di Eccellenza riserva sempre tante sorprese. Tra le realtà emergenti di quest’anno, la Polisportiva Paceco, squadra in vetta alla classifica del girone A, è quella che più di tutte è stata protagonista di un avvio entusiasmante. 

Con 9 gol fatti e neanche uno subito in ben 6 incontri disputati, Paceco è in testa al raggruppamento A di Eccellenza. Seppur il cammino sia ancora lungo e impervio, l’allenatore della squadra biancorossa Ignazio Chianetta non nasconde la sua soddisfazione.

Primi, senza aver mai subito reti. Si aspettava un inizio del genere?

«Onestamente no, siamo sorpresi soprattutto di non aver subito gol fino ad ora. Siamo l’unica squadra siciliana con la porta inviolata. Questo dato, insieme alla vetta della classifica, ci gratifica per il duro lavoro svolto».

La Polisportiva Paceco non era mai stata in testa ad un campionato di quinta serie, eppure a inizio stagione il target fissato era un altro, dichiara l’allenatore Ignazio Chianetta: «Al momento la prima posizione conta poco, sappiamo bene che in questi campionati ogni partita ha una storia a sé. L’obiettivo principale rimane la salvezza, poi bisogna vedere cosa succederà in futuro. Se a dicembre dovessimo trovarci a lottare tra le prime, allora se la società lo ritenesse opportuno occorrerebbe puntellare la rosa».

Che atmosfera si respira nello spogliatoio?

«Siamo una piccola realtà, ma l’aria che si respira è quella di una famiglia. Sono qui da pochi mesi, ho conosciuto un gruppo che va avanti insieme da 3 anni e si conosce alla perfezione. Ci sono tutte le condizioni per lavorare in serenità, ai miei giocatori chiedo impegno e testa, perché grazie a quella si vincono determinate partite».

Paceco è in testa, ma il campionato è lungo. Quali sono per te le favorite del torneo?

«Quest’anno il campionato è molto più equilibrato rispetto a quello della passata stagione – commenta mister Chianetta – se l’anno scorso erano 4-5 le squadre a contendersi la vittoria, al contrario quest’anno non esistono “spaccature” in termini di livello. Sarà un torneo equilibrato e spettacolare, ma se proprio dovessi fare due nomi, dico Alcamo e Troina»

Articoli Consigliati

Top