Ti trovi qui
Home > Politica > Siracusa, allagamenti al Villaggio Miano: niente di fatto in Consiglio

Siracusa, allagamenti al Villaggio Miano: niente di fatto in Consiglio

SIRACUSA

Confronto in aula consiliare sul problema delle acque piovane nel quartiere Epipoli, ma manca l’accettazione del progetto per la realizzazione del collettore

Non trova soluzione il problema delle acque piovane nella zona del Villaggio Miano. E’ quanto emerso oggi – in una seduta del consiglio comunale aretuseo – dove si è registrata una grave carenza da parte dell’amministrazione cittadina: manca il progetto esecutivo per far convogliare le acque piovane fino a Pantanelli e da lì a mare. Un progetto – qualora venisse redatto e approvato dall’assise comunale – che poteva accedere di fatto al patto per le opere pubbliche del governo Renzi. Dunque non resta che sperare nel prossimo bilancio per evitare gli allagamenti nell’intera zona di Epipoli in occasione dei temporali. Di ciò si è discusso in occasione del consiglio comunale aperto tenutosi stamattina e al quale hanno partecipato parlamentari nazionali e deputati regionali. In aula ad introdurre il tema il primo firmatario Alberto Palestro, che ha parlato delle responsabilità del passato e della mancata manutenzione e pulizia dei canali di gronda, ma il suo intervento è stato incentrato sugli strumenti che l’Amministrazione metterà in campo dopo numerosi sollecitazioni dei cittadini. Intanto due emendamenti nel bilancio di previsione, uno da 120 mila euro rivolto ad opere da realizzare al villaggio Miano, l’altro da 50 mila per e la pulizia dei canali di gronda. A queste somme vanno aggiunti 400 mila euro per il rifacimento di viale Epipoli, e il completamento in tempi brevi della progettazione esecutiva dell’opera principale, dal valore di 6 milioni di euro: il collettore per portare le acque fino ai Pantanelli, per il quale il Comune ha già presentato un progetto preliminare al ministero dell’Ambiente al fine ottenerne il finanziamento.

di E.Z.

Articoli Consigliati

Top