Ti trovi qui
Home > Cronaca > Scoperta ditta di profumi falsi. Sequestrati 175 mila prodotti

Scoperta ditta di profumi falsi. Sequestrati 175 mila prodotti

PALERMO

A capo dell’azienda c’era un’imprenditrice palermitana che aveva studiato tutto nei dettagli. Commercializzavano solo profumi contraffatti.

Una ditta palermitana che vendeva, però, solo profumi falsi. Ecco cosa hanno scoperto i finanzieri del Gruppo di Palermo. Le vendite venivano realizzate all’ingrosso ed era stato tutto studiato a tavolino dall’imprenditrice e titolare che aveva creato una struttura ad hoc per la produzione, l’assemblaggio e l’immissione in commercio di prodotti contraffatti, fac-simile degli originali.

Ma in quei locali c’era anche un macchinario per la miscelazione dei coloranti e delle fragranze oltre a contenitori, etichette, cartoncini, adesivi, flaconi e semilavorati con marchio contraffatto. Sono 175 mila i profumi delle note griffe Burberry, Calvin Klain, Dolce Gabbana, Cavalli, Ferrari, Chanel, Ugo Boss, Ermes e Bulgari che sono stati sequestrati proprio oggi. C’erano anche i campionari cartacei con la foto dei profumi a marchio registrato.

Durante la maxi ispezione è emerso che ogni prodotto riportava un codice alfanumerico che favoriva l’associazione della fragranza, che i dipendenti della ditta realizzavano nell’opificio, al profumo taroccato da vendere sul mercato.

Le indagini non si sono fermate qui perché adesso si devono verificare le regolarità fiscali dell’attività e anche accertare che i prodotti commercializzati non siano stati dannosi per la salute delle persone  All’interno dell’impresa sono stati trovati documenti che attestano la vendita di prodotti per centinaia di migliaia di euro.

A fronte di questi incassi, tuttavia, non risulta che l’imprenditrice palermitana abbia mai presentato la dichiarazione dei redditi. La donna, con precedenti specifici, è stata denunciata per produzione ed immissione in consumo di prodotti con marchi mendaci, contraffazione e ricettazione.

Articoli Consigliati

Top