Ti trovi qui
Home > Ultime dalla Sicilia > Furto d’energia nello stabile che ospita il commissariato. 14 indagati

Furto d’energia nello stabile che ospita il commissariato. 14 indagati

CATANIA

Gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Catania, “San Cristoforo”, unitamente a personale tecnico dell’ENEL, hanno effettuato numerosi controlli dei contatori di energia elettrica relativi installati a fornitura delle abitazioni insistenti nello stesso stabile dove è ubicato il commissariato di Polizia (via Suor Anna Cantalupo, 25).
Dopo attente e non facili verifiche, i poliziotti e i tecnici ENEL hanno accertato la manomissione di 14 “contatori” appartenenti ad altrettanti nuclei familiari abitanti nel predetto stabile.

Il metodo utilizzato per l’alterazione della lettura dei dati ENEL era realizzato con un bypass di fili elettrici che permetteva l’allaccio diretto alla rete, rendendo inefficienti i misuratori di elettricità che, pertanto, rilevavano solo una minima parte dei reali consumi (anche il 90% in meno).
In altri casi la frode riguardava i contatori di utenze cessate ma “miracolosamente risuscitate” e capaci di produrre e fornire elettricità alle abitazioni dei soggetti sottraenti i quali, in queste circostanze, non pagavano nulla per il consumo.
Tutti i trasgressori sono stati deferiti all’A.G. per furto aggravato di energia elettrica.

Articoli Consigliati

Top