Ti trovi qui
Home > Altre News > Paternò, tentata rapina al mini market: tre giovani in manette

Paternò, tentata rapina al mini market: tre giovani in manette

CATANIA

Santa Maria di Licodia. Arrestati con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso. I carabinieri del nucleo di Paternò e della Stazione di Santa Maria di Licodia, hanno colto in flagranza di reato Salvatore Cannizzaro, 19 anni e due minorenni, tutti di Paternò.
I tre giovani, di cui uno armato di pistola, con il volto coperto da passamontagna ed un casco protettivo hanno fatto irruzione nel mini Market “1991” di Via Vittorio Emanuele a Santa Maria di Licodia e puntando la pistola contro il titolare, lo ha intimato a consegnare il denaro contenuto nella cassa. La reazione coraggiosa della vittima, che ha iniziato a spintonare il giovane armato di pistola, ha costretto i malviventi a fuggire a piedi abbandonando lo scooter Beverly con il quale avevano raggiunto il luogo della rapina. L’allarme al 112 e le immediate ricerche delle componenti operative dei carabinieri, hanno consentito di bloccare ed ammanettare i fuggitivi sulla SP 229 – in direzione Paternò – con ancora addosso la pistola ed i passamontagna utilizzati per l’evento criminoso. Lo scooter, l’arma – risultata un giocattolo – e gli oggetti utilizzati per il travisamento sono stati sequestrati poiché risultati compatibili con quelli analizzati durante la visione delle registrazioni delle telecamere di sicurezza dell’esercizio commerciale. Il maggiorenne, assolte le formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Catania Piazza Lanza mentre i due minori sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza del capoluogo etneo.

Articoli Consigliati

Top