Ti trovi qui
Home > Attualità > Sindaco leghista sposa una coppia gay. Il partito insorge, rischio espulsione

Sindaco leghista sposa una coppia gay. Il partito insorge, rischio espulsione

Aria di epurazioni in casa leghista a Oderzo (Treviso) dopo che il sindaco, Maria Scardellato, ha firmato di suo pugno il documento che unisce in matrimonio due uomini, Pasquale e Andrea, compagni da 11 anni.
Il segretario provinciale lega nord Dimitri Coin ha annunciato: «Discuteremo nei prossimi giorni il provvedimento che prenderemo nei suoi confronti. Di certo non possiamo permettere che uno dei nostri sindaci esca così sfacciatamente dalla linea politica che abbiamo. Siamo stanchi di persone che dopo essere state elette da noi vanno poi a sostenere le tesi della sinistra»

Il sindaco Scardellato si difende: «non ho fatto nulla di male, non ha a che fare con il partito e la politica. Io sono sempre stata coerente. E’ un contratto previsto per legge. Sono contraria alle adozioni delle coppie omosessuali e lo dico con convinzione, ma da sindaco ho applicato la legge»

Articoli Consigliati

Top