Ti trovi qui
Home > Cronaca > Ospedale San Marco “desaparecidos”: quando apre? – VIDEO

Ospedale San Marco “desaparecidos”: quando apre? – VIDEO

CATANIA

Che fine ha fatto l’ospedale San Marco di Librino? In tanti si saranno posti questo interrogativo e a cercare di dare una risposta ci ha pensato l’Anaao Assomed, il sindacato dei medici dirigenti, che ha organizzato a Catania, una “tavola rotonda” sulle problematiche legate alla situazione della struttura sanitaria. All’incontro hanno partecipato tre componenti. La prima era quella sindacale (promotrice dell’evento), la seconda era l’ala amministrativa (quella del complesso ospedaliero  Vittorio Emanuele-Policlinico di cui il San Marco farà parte) e infine l’ultima, quella dei comitati e delle associazioni sociali che si stanno battendo per la causa.

Il San Marco, che stando alle ultime previsioni di consegna, dovrebbe aprire i battenti nel febbraio del 2017, per dare assistenza medica alla zona sud-est di Catania, non rientrerebbe nei piani di rimodulazione della rete ospedaliera siciliana. L’ospedale sarebbe quindi destinato a non decollare come dovrebbe, e non garantirebbe a pieno quella cerniera di sicurezza per tutto l’hinterland, per cui è stato progettato. Dunque, da un lato una consegna ormai stabilita, cui seguiranno dai 2 ai 4 mesi di collaudi (in quanto sarà l’unica struttura che opererà anche durante eventi sismici) e dall’altra un problema burocratico che impedirà al personale di cominciare a lavorare. E non si parla di pochi impiegati: il San Marco, infatti, necessiterà di circa 1.400 unità fra personale medico e paramedico.

Ma ad essersi dilatati non sono solo i tempi di consegna dell’ospedale ma soprattutto i costi. Da un costo stimato di 94 milioni di euro si è passati a 245 milioni (fra varianti, penali alle case costruttrici per mancato guadagno), praticamente quasi il triplo.

 

 

Articoli Consigliati

Top