Ti trovi qui
Home > Cronaca > Differenziata: i trasgressori impuniti di Gravina di Catania

Differenziata: i trasgressori impuniti di Gravina di Catania

La differenziata e le sue annose questioni dopo aver sconvolto il quieto vivere dei comuni nell’hinterland catanese, adesso sta confondendo e angosciando anche Catania.

Abbiamo già affrontato il tema dei rifiuti nel comune di Gravina di Catania, avevamo segnalato infatti che in alcune zone più decentrate la raccolta differenziata, sia da parte dei cittadini che da quella degli operatori ecologici, ha iniziato a vacillare e a innescare dei meccanismi non più funzionali nel sistema di smaltimento. Per avere un quadro più chiaro della situazione abbiamo anche interpellato l’assessore del comune Patrizia Costa che aveva affermato che a Gravina la differenziata funziona perfettamente e i trasgressori vengo pesantemente multati.

Oggi però torniamo sull’argomento proprio perché sono state segnalate altre anomalie. Nella zona di Rasula Alta infatti i netturbini la notte tra sabato e domenica non ritirano i rifiuti, così come previsto dal decalogo della raccolta differenziata consegnato a tutti gli abitanti del quartiere. Eppure le persone, in quella notte, continuano a gettare la spazzatura e senza seguire le norme stabilite ma buttando ogni genere insieme, questo comporta che la mattina della domenica i bidoni sono stracolmi di pacchetti. La domenica notte i sacchetti poi vengono ritirati senza alcun controllo sui materiali gettati.

Stando ai fatti ci chiediamo, in primis perché gli operatori raccolgono tutto senza effettuare alcun controllo e poi se davvero gli abitanti di Rasula Alta, in quanto trasgressori, fossero stati correttamente multati, come meriterebbero e come sostiene l’assessore Costa, avrebbero continuato a infrangere le regole della differenziata? Noi pensiamo di no.

 

Articoli Consigliati

Top