Ti trovi qui
Home > Mondo > Uragano Matthew: rintracciati i tre italiani ad Haiti

Uragano Matthew: rintracciati i tre italiani ad Haiti

Sono stati rintracciati ad Haiti i tre italiani dei quali non si avevano notizie da due giorni dopo il passaggio dell’uragano Matthew sull’isola. Lo conferma la Farnesina. I tre, cuneesi, stanno bene.

Questa notte Massimo Miraglio, padre camilliano di 51 anni originario di Borgo San Dalmazzo, ha chiamato la madre per rassicurarla. «Sta bene e stanno bene anche i due volontari che da inizio settembre l’hanno raggiunto ad Haiti – dice la madre del religioso, Silvia Beltrando – Le comunicazioni non funzionavano. La cittadina di Jeremie è andata completamente distrutta, e anche l’ospedale in muratura che stanno costruendo ha avuto molti danni».

Padre Massimo vive a Jeremie, nel sud di Haiti, da dieci anni, sta costruendo un centro ospedaliero per la cura di lesioni cutanee. A inizio settembre era stato raggiunto da due volontari cuneesi: Renato Gastaldi e Giamberto Viara.

Articoli Consigliati

Top