Ti trovi qui
Home > Apertura > Operatori d’ingegno: «Non siamo venditori ambulanti» – Fotogallery

Operatori d’ingegno: «Non siamo venditori ambulanti» – Fotogallery

CATANIA

Maestri che lavorano con l’argilla, la ceramica, i pennelli e perfino con il ferro. Artisti che spesso vengono scambiati per venditori ambulanti perchè la disinformazione e il dubbio non fa differenze.  Incertezze che gli si sbattono in faccia perché lavorano in piccoli banchetti- tra piazza Stesicoro e via Etna- a Catania. «Molti ci considerano quasi come una “costola” della casbah del vicino Corso Sicilia. Illegali che vanno puniti e multati senza nessun motivo reale».

A parlare è Giuseppe Grasso artista sessantatreenne con le sue opere in argilla e ceramica esposte nelle piazze di tante città italiane come Modena e Vercelli. «Io e tanti miei colleghi subiamo questo tipo di “equivoci” con la conseguenza che gli agenti della polizia municipale o ci sequestrano i ferri del mestiere oppure ci invitano a smontare il nostro banchetto. Eppure le autorizzazioni in nostro possesso stabiliscono che noi siamo operatori d’ingegno e come tali siamo soggetti ad una legislazione specifica che non prevede il rilascio di scontrini o fatture in caso di vendita».
Nella sua bottega di via Caronda Giuseppe Grasso conserva gelosamente disegni e bozzetti delle sue opere più preziose: busti di Sant’Agata, Padre Pio, rappresentazioni del Duomo di Catania, animali mitici e cavalieri crociati. Un viaggio multicolore e multiforme fatto con l’argilla, la ceramica e il bronzo.
«In 40 anni di esperienza ho sempre preferito il contatto diretto con la gente- prosegue il maestro catanese- vedere lo sguardo ammirato delle persone mentre osservano la materia che prende forma è una sensazione che non si può spiegare a parole. Per questo fa male essere considerati ambulanti abusivi sopratutto se consideriamo quello che succede ogni giorno nella vicina Corso Sicilia. Cosa chiediamo? Di poter lavorare in pace e sopratutto essere trattati per quello che siamo: operatori d’ingegno».

Articoli Consigliati

Top