Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sulla carta d’identità la propria volontà alla donazione organi

Sulla carta d’identità la propria volontà alla donazione organi

Messina è il primo capoluogo siciliano dove sarà possibile essere censiti come donatore di organi e tessuti al momento del rinnovo o del rilascio della carta d’identità. L’iniziativa, denominata “Una scelta in Comune”, che domani, alle 10.30, verrà illustrata a Palazzo Zanca, in una conferenza stampa alla quale prenderà parte anche l’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi.
Ma cosa e come fare per comunicare la propria volontà in fatto di donazione organi? Sarà sufficiente chiedere agli uffici comunali (Palazzo Zanca, I, V e VI Circoscrizione) il modulo per la dichiarazione di volontà, che sarà trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti, per la registrazione e, a questo punto, verrà resa consultabile. E nel caso in cui si cambiasse idea? Ci sarà sempre la possibilità di potere rettificare la propria decisione. La donazione potrà anche essere espressa richiedendo il modulo all’Asp di appartenenza.
L’assessore comunale alle Politiche Sociali, Nina Santisi ha ricordato come ogni anno migliaia di persone riescano a salvarsi grazie ai trapianti. “La donazione – scrivono dal Comune – avviene soltanto quando è stata acclarata la cessazione di tutte le funzioni cerebrali, in seguito a lesioni gravissime che colpiscono direttamente il cervello. Solo in tali casi, una apposita équipe medica esegue una routine diagnostica che accerti l’assenza di funzioni vitali, dando avvio alla procedura di espianto”.

 

Articoli Consigliati

Top