Ti trovi qui
Home > Cronaca > Indiano accusato di aver rapito una bambina: scagionato ma espulso

Indiano accusato di aver rapito una bambina: scagionato ma espulso

RAGUSA

L’uomo di origini indiane, accusato di tentato rapimento, è stato scagionato da ogni accusa anche se espulso dal territorio nazionale poichè irragolare. Si è chiuso con una sentenza di non luogo a procedere emessa ieri pomeriggio dal Gip del Tribunale di Ragusa, il caso Ram Lubhay, l’indiano accusato di aver tentato di rapire una bambina di 5 anni il 16 agosto scorso sul lungomare di Scoglitti.

L’uomo era irregolare da 10 anni. Si è sempre dichiarato innocente, dicendo di aver preso in braccio la bambina senza l’intenzione di rapirla. A chiedere il non luogo a procedere, Giulia BiselloPer la difesa, come riporta l’ANSA, «resta solo il rammarico di non potere informare il signor Lubhaya – dice l’avvocato Biagio Marco Giudice – sarà difficile per lui sapere che non si è proceduto nei suoi confronti».

Articoli Consigliati

Top