Ti trovi qui
Home > Cronaca > Gioco d’azzardo e pubblicità: a Messina l’assessore chiede rispetto norme

Gioco d’azzardo e pubblicità: a Messina l’assessore chiede rispetto norme

MESSINA

L’obiettivo è semplice: togliere dalla testa della gente l’idea che vincere facile sia veramente facile. A Messina, “l’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, in una nota indirizzata all’Autorità garante della concorrenza e del mercato e al dipartimento di Polizia Municipale, ha chiesto la verifica del rispetto della normativa relativa alla diffusione di manifesti su spazi pubblicitari cittadini, di promozione di Telebingo, locale riservato a giochi con vincite in denaro come bingo, slot o scommesse, a Tremestieri”. Lo spirito è informare delle reali probabilità di vincita che il giocatore ha quando si trova di fronte a uno di questi giochi
“Nella pubblicità di questo esercizio –  continua il documento –  potrebbe essere ravvisata una violazione ai sensi della Legge n.189/2012 che all’art. 7 commi 4 bis e 6, recita: 4-bis. La pubblicità dei giochi che prevedono vincite in denaro deve riportare in modo chiaramente visibile la percentuale di probabilità di vincita che il soggetto ha nel singolo gioco pubblicizzato. Qualora la stessa percentuale non sia definibile, è indicata la percentuale storica per giochi similari”.
Ialacqua aggiunge di aver presentato «una bozza di proposta di ordinanza per ridurre la fascia oraria di apertura dei locali dedicati al gioco con vincite in denaro e impedire l’accesso a questi giochi, in un orario indicato, anche all’interno di esercizi che, seppure destinati ad altro, “offrono” qualche gioco simile. La vincita facile porta a conseguenza gravi. Vogliamo che l’utenza sia informata correttamente».

Articoli Consigliati

Top