Ti trovi qui
Home > Calcio > Trapani: Cosmi, la crisi e i segnali…di fumo

Trapani: Cosmi, la crisi e i segnali…di fumo

TRAPANI

“Dalle stelle alle stalle” recita un classico detto. Frase di tendenza a Trapani probabilmente, dove club e tifosi si trovano a fronteggiare una crisi di risultati e vittorie (l’ultima, datata 31 maggio 2016, è il 2-0 allo Spezia) inverosimile dopo il sogno della A sfiorato nella passata stagione.

Vuoi la cattiva sorte, vuoi gli errori di attenzione e la poca cattiveria sotto porta, Trapani è ferma a quota 5 dopo 7 gare di campionato, ancora a secco di 3 punti. Se alla situazione poco felice si aggiunge il rapporto non più idilliaco tra il tecnico Serse Cosmi e la tifoseria, ci si chiede come sia possibile ripartire con la giusta marcia.

Il tecnico granata, noto per la sua cattiveria agonistica e il suo temperamento, non attraversa un periodo facile. Ultimo avvenimento in ordine di tempo, l’incendio che la scorsa notte ha distrutto la sua auto di fronte alla sua abitazione a pochi passi dal capoluogo siciliano.

E mentre la Digos di Trapani sta indagando per accertarsi delle cause (dolose o meno) dell’incidente, la Curva Nord del Trapani ha voluto placare le polemiche con una nota ufficiale, per mostrare solidarietà all’allenatore e dissipare i dubbi su un coinvolgimento doloso nella vicenda: «Dopo tutto ciò che è accaduto questa notte all’auto di Mister Cosmi, la Curva Nord Trapani dà tutta la piena solidarietà al nostro tecnico e prende le distanze da eventuali strumentalizzazioni nei confronti dei tifosi della Curva Nord. Confidiamo nelle indagini da parte delle autorità competenti, affinché facciano luce su quanto accaduto».

La curva prende posizione, il mister a sua volta approfitterà del momento delicato per un “tu per tu” con i tifosi dopo l’allenamento pomeridiano di oggi. Che sia questo (augurio di tutti i trapanesi) il segnale di una distensione tra il tecnico umbro e tifo organizzato dopo le tensioni di inizio stagione? La risposta arriverà domenica 9 ottobre a Latina, quando si cercherà di spegnere definitivamente questo “incendio”.

Articoli Consigliati

Top