Ti trovi qui
Home > Apertura > Operazione “Monte Reale”: a caccia di boss e gregari. IL VIDEO

Operazione “Monte Reale”: a caccia di boss e gregari. IL VIDEO

PALERMO

È in corso un blitz dei carabinieri. Sono cento i militari impegnati a San Giuseppe Jato per arrestare boss e gregari della zona.

San Giuseppe Jato. L’operazione Monte Reale è iniziata alle prime luci dell’alba. I carabinieri di Monreale stanno eseguendo un blitz antimafia sul mandamento di San Giuseppe Jato. Sono 16 le persone arrestate: Antonino Alamia, 52 anni, Sergio Denaro Di Liberto, 42 anni, Ignazio Bruno, 43 anni, Giovan Battista Ciulla, 35 anni, Onofrio Buzzetta, 42 anni, Vincenzo Simonetti, 56 anni, Domenico Lupo, 57 anni, Salvatore Lupo, 28 anni, Giovanni Pupella, 26 anni, Benedetto Isidoro Buongusto, 66 anni, Antonino Serio, 62 anni, Pietro Lo Presti, 32 anni, Alberto Briuccia, 38 anni, Francesco Balsano, 40 anni, Salvatore Billetta, 47 anni, Giovanni Matranga, 54 anni.

Circa 100 militari, con l’ausilio di unità cinofile ed elicotteri, stanno battendo i territori di San Giuseppe Jato, San Cipirello e Monreale per trarre in arresto boss e gregari. Dalle indagini è emerso che le cosche sono in crisi perché le estorsioni sono in calo a causa della crescente insofferenza dei commercianti e il nuovo business per sostenere le asfittiche casse del clan è quello legato alla marijuana, alla coltivazione di piantagioni in un territorio non facile da perlustrare. L’attività investigativa è stata coordinata dai sostituti della Dda di Palermo, Francesco Del Bene, Siro De Flammineis e Amelia Luise.

Nel corso dell’indagine è stata monitorata in presa diretta una violenta reazione da parte dei nuovi vertici nei confronti dei vecchi, accusati di avere violato ripetutamente le regole di Cosa nostra.

IN AGGIORNAMENTO

Articoli Consigliati

Top